Accademia Internazionale della Musica San Ludovico da Casoria

Corsi , Master Class, Festival, Rassegne musicali

M° Peppe Vessicchio Arrangiamento musicale responsabile dipartimento e progetti grandi eventi

M° Peppe Vessicchio Arrangiamento musicale responsabile dipartimento e progetti grandi eventi

Originario del quartiere di Pianura di Napoli, compie i suoi primi passi nel mondo della musica nella sua città, dove realizza dischi per cantanti come Buonocore, Bennato, Di Capri, Gagliardi e Sastri. Poco dopo Vessicchio incomincia una fertile collaborazione con Gino Paoli, col quale scrive a due mani successi come Ti lascio una canzone, Cosa farò da grande, Coppi. Partecipa anche a produzioni televisive come Va' pensiero, Club 92, Buona Domenica, Viva Napoli, Note di Natale e molte altre. È una presenza fissa al Festival di Sanremo dal 1990, ricevendo nel '94, nel '97, nel '98, il premio come miglior arrangiatore; nell'edizione del 2000 viene premiato, sempre per gli arrangiamenti, dalla giuria speciale presieduta da Luciano Pavarotti. Ha vinto 4 Festival di Sanremo da direttore d'orchestra (nel 2000 dirigendo la canzone Sentimento degli Avion Travel, nel 2003 dirigendo la canzone Per dire di no di Alexia, nel 2010 dirigendo la canzone Per tutte le volte che di Valerio Scanu e nel 2011 dirigendo Chiamami ancora amore di Roberto Vecchioni). È noto al grande pubblico per le sue presenze come direttore d'orchestra al Festival di Sanremo e come insegnante di musica e direttore d'orchestra nel programma televisivo di Maria De Filippi, Amici. Ha scoperto ad Amici l'aspirante tenore Matteo Macchioni. Ha partecipato alla webtv WittyTv di Maria De Filippi. Ha inoltre scritto Sogno di Andrea Bocelli. È stato arrangiatore per Roberto Vecchioni, Andrea Bocelli, Elio e le Storie Tese, Syria, Zucchero, Lorella Cuccarini, Avion Travel, Ron, Biagio Antonacci, Ornella Vanoni, Fred Bongusto, i Baraonna, Tom Jobim, Ivana Spagna, Max Gazzè, Valerio Scanu. È autore degli arrangiamenti e direttore dell'orchestra sinfonica di 40 elementi che ha suonato nelle canzoni del cd La nostra canzone di Ivana Spagna. Ha diretto in mondovisione l'orchestra che ha suonato in onore di John Lennon dal Cremlino; al Teatro Smeraldo di Milano ha poi diretto ”Mario Biondi and Duke Orkestra”, e da quella serata è stato registrato il CD live I love you more. Vessicchio è socio dell'Associazione Trenta Ore per la Vita, e in occasione dei 20 anni dell'associazione ha diretto l'orchestra Il Sesto Armonico. Ha inoltre partecipato alla crociera solidale nel Mediterraneo dal 30 marzo al 6 aprile 2014. Nel 2017 fa parte della commissione che sceglie i brani del 60° Zecchino d'Oro.

Nello Salza una Tromba da Oscar . Ha inciso 400 colonne sonore da solista con Ennio Morricone e con Nicola Piovani nei leggendari film)- Corso annuale 2017- 2018 date da definire

Nello Salza una Tromba da Oscar . Ha inciso 400 colonne sonore da solista con Ennio Morricone e con Nicola Piovani nei leggendari film)- Corso annuale 2017- 2018 date da definire

Nello Salza è nato a Sutri (VT), ha studiato presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma sotto la guida dei maestri Leonardo Nicosia e Biagio Bartiloro. È un trombettista maggiormente conosciuto per aver suonato in colonne sonore scritte da grandissimi compositori come Ennio Morricone e Nicola Piovani. La sua carriera inizia suonando al San Carlo di Napoli e al teatro Dell’Opera di Roma. Ha suonato in 250 colonne sonore di film internazionali con Ennio Morricone ed ha inciso oltre 400 colonne sonore come tromba solista. Ha suonato inoltre con altri artisti come: Nicola Piovani, Luis Bacalov, Riz Ortolani e come tromba solista in Film leggendari come: La Vita è Bella, Nuovo cinema Paradiso, La leggenda del Pianista sull’ Oceano, Gli Intoccabili, C’era una volta in America, The Hateful Eight. È conosciuto al livello internazionale come” tromba del cinema italiano” per le sue opere che lo hanno reso protagonista dei più grandi temi spesso per lui composti da celebri artisti; ha vinto inoltre due premi Oscar con “La Vita è Bella” e con “The Hateful Eight”. È vincitore di concorsi presso le maggiori istituzioni musicali, e di due Concorsi Nazionali per l’insegnamento nei conservatori. Importanti sono le sue collaborazioni con altri grandi artisti come: Baglioni, Mina, Zucchero, Max Gazzè, Modugno, Pavarotti, Bocelli.

Luca Sartori 1° Clarinetto del Teatro San Carlo di Napoli Master Class Annuale 2017-2018 date da definire

Luca Sartori 1° Clarinetto del Teatro San Carlo di Napoli Master Class Annuale 2017-2018 date da definire

Luca Sartori è 1° clarinetto del teatro San Carlo di Napoli. Nato a Rimini nel 1980 si è diplomato brillantemente al Conservatorio “ G. Rossini” di Pesaro, sotto la guida del maestro Renzo Angelini, risultando anche vincitore di una borsa di studio. Dal 2000 studia con il maestro Fabrizio Meloni, 1°clarinetto del teatro “Alla Scala” di Milano; di tale Teatro nel 2001/2002 ha frequentato l’accademia esibendosi in diversi concerti con l’Orchestra sotto la direzione dei Maestri Daniele Callegari,Waine Marshall, Corrado Rovaris, Stefano Ranzani. Nel 2002 collabora con il teatro “Alla Scala” per le opere Oberto conte di San Bonifacio, dir. Nicola Luisotti , Der Rosenkavalier, dir. Jeffrey Tate, I due Foscari, dir. Riccardo Muti. Nel luglio 2003 vince il concorso di 1° clarinetto al teatro San Carlo di Napoli; con esso compie diverse tournée (Giappone,Cile,Russia,USA,Messico,Francia,Hong Kong) e suona sotto la direzione di illustri direttori quali: Gary Bertini, Georges Prêtre, Nello Santi, Eliahu Inbal, Jeffrey Tate, Yuri Temirkanov, Donato Renzetti , Antonio Pappano, Daniel Oren, Riccardo Muti, Nicola Luisotti,Zubin Mehta. Nel settembre 2005 si esibisce come solista al Teatro di “ San Carlo”, nel dicembre 2008 all’ auditorium della RAI di Napoli e nel marzo 2014 è inserito nella Stagione sinfonica del Massimo napoletano per l’esecuzione della Sinfonia Concertante K 297b di Mozart, per 4 strumenti solisti. Ha collaborato con diverse Orchestre italiane come primo clarinetto: Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra del Teatro Regio di Parma, ecc. Ha collaborato, e tutt’ora collabora, con gruppi di musica da camera partecipando a rassegne e festival internazionali quali Ravello Festival(dove ha suonato nel luglio 2015 con i Solisti del Teatro Alla Scala di Milano l’Histoire du soldat di Stravinsky con Luigi Maio Musicattore), Festival dei due Mondi, Festival delle Nazioni, Festival musicale meranese e Rassegna di Musica da Camera del Teatro “San Carlo”. Ha registrato per Amadeus i Divertimenti di Paisiello con i Fiati del Teatro “San Carlo”,con i quali a tenuto un concerto nel febbraio 2015 nel Teatro di corte dell’Hermitage di San Pietroburgo in occasione del Festival Hermitage di musica antica Tiene frequentemente Corsi di Perfezionamento e Master, invitato da Istituzioni musicali e Conservatori nazionali.

Francesco Bossone 1° Fagotto Orchestra Nazionale di Santa Cecilia ( Roma) Master class Annuale 2017-2018 di Fagotto. Date da definire

Francesco Bossone 1° Fagotto Orchestra Nazionale di Santa Cecilia ( Roma) Master class Annuale 2017-2018 di Fagotto. Date da definire

Primo Fagotto Solista dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia dal 1985, ha collaborato nel medesimo ruolo con Claudio Abbado nella Lucerna Festival Orchestra e nell'Orchestra Mozart, con la Human Rights Orchestra, con l'Orchestra da Camera di Mantova e con l’Orchestra Filarmonica della Scala. È stato invitato dalla Mahler Chamber Orchestra e ha collaborato con Lorin Maazel e la Symphonica Toscanini. Si è diplomato giovanissimo presso il Conservatorio di Santa Cecilia con il massimo dei voti sotto la guida di Marco Costantini e ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali (I Pomeriggi Musicali di Milano; Orchestra Regionale Toscana; Accademia Nazionale di Santa Cecilia; Royal Philarmonic Orchestra). Svolge un'intensa attività concertistica in ogni parte del mondo, sia come apprezzato solista che in importanti formazioni cameristiche. Nel 1990 partecipa al concerto che la New York Philarmonic Orchestra organizza alla Carnegie Hall di New York in memoria di Leonard Bernstein. Esegue la Sinfonia Concertante di Haydn nella stagione sinfonica di Santa Cecilia con Carlo Maria Giulini, in occasione del suo ottantesimo compleanno. Invitato da Daniele Gatti a ricoprire il ruolo di Primo Fagotto Solista alla Royal Philarmonic Orchestra di Londra, dal 1996 al 1998 realizza prestigiose produzioni concertistiche e discografiche alla Royal Albert Hall, al Barbican Center e ai BBC Proms di Londra. Nel febbraio 2004 esegue da solista il Concerto per Fagotto e Orchestra op. 75 di Carl Maria von Weber nell'ambito della Stagione Sinfonica 2003/2004 dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Myung-Whun Chung. Con l’Orchestra da Camera di Mantova ha eseguito numerosi concerti solistici, eseguendo il Concerto per Fagotto e Orchestra K191 e la Sinfonia Concertante di W. A. Mozart, la Suite Concertino per Fagotto e Orchestra di E. Wolf-Ferrari, la Sinfonia Concertante di Haydn. Nel settembre 2004 un'altra partecipazione solistica al K Festival prodotto dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dove esegue, con l'orchestra ceciliana diretta da Thomas Netopil, il Concerto per Fagotto ed Orchestra K 191 di W. A. Mozart. Vasto è il suo repertorio per fagotto solista e orchestra, che include concerti di J. C. Bach, Boismortier, Danzi, Françaix, Jolivet, Kozeluh, Hummel, Mozart, Muthel, Rossini, Rolla, Stamitz, Vivaldi, Vogel, Carl Maria von Weber ed altri. Ha collaborato con i più importanti direttori d'orchestra e, in formazioni cameristiche, con artisti di fama internazionale come Antonio Pappano, Michele Campanella, Uto Ughi, Salvatore Accardo, Franco Petracchi, Massimo Quarta, Antony Pay, Giuliano Carmignola, Andrea Lucchesini, Alexander Lonquich, Enrico Dindo, Heinz Holliger , Leonidas Kavakos, Isabelle Faust, Raphael Christ, Sabine Meyer, Jacques Zoon, Alois Posch, Reinhold Friedric, Wolfram Christ ed altri. La sua attività didattica lo vede impegnato in numerosi corsi e masterclasses. Dal 1997 al 2000 è stato Docente per i Fiati al Corso di Formazione dell'Orchestra Giovanile dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. È Docente del Corso di Alto Perfezionamento di Fagotto presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. È Docente della cattedra di Fagotto presso il Conservatorio L. Perosi di Campobasso.